UNI CEI 11352

Attività

UNI CEI 11352

Servizi trasversali di efficientamento


Certificata secondo la norma UNI CEI 11352, GA ENERGY
offre servizi trasversali di efficientamento:

 

Conto Termico 2.0in vigore dal 31 maggio 2016, potenzia e semplifica il meccanismo di sostegno già introdotto dal decreto 28/12/2012, che incentiva interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. I beneficiari sono Pubbliche Amministrazioni, imprese e privati che potranno accedere a fondi per 900 milioni di euro annui, di cui 200 destinati alla PA. Responsabile della gestione del meccanismo e dell’erogazione degli incentivi è il Gestore dei Servizi Energetici.


• Sviluppo delle rinnovabili; l
o sviluppo delle fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica costituisce uno degli obiettivi principali individuati dalla Comunità Europea al fine di diversificare le fonti di approvvigionamento di energia e di ridurre le emissioni di gas serra. La Direttiva 2009/28/CE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili ha fissato alcuni obiettivi nazionali obbligatori per la quota complessiva di energia da fonti rinnovabili sul consumo finale lordo di energia e per la quota di energia da fonti rinnovabili nei trasporti, nonché i criteri di sostenibilità per i biocarburanti ed i bioliquidi.


• Riduzione delle emissioni climalteranti.

 

Ciascuna iniziativa è progettata e curata prestando attenzione
a ogni fase e dettaglio: dall’audit diagnostico
alla realizzazione chiavi in mano.

 

GA ENERGY è abilitata alla negoziazione dei:

 

Titoli di Efficienza Energetica (TEE) o certificati bianchi  sono titoli che certificano i risparmi energetici conseguiti da vari soggetti realizzando specifici interventi. Implicando il riconoscimento di un contributo economico, rappresentano un incentivo a ridurre il consumo energetico in relazione al bene distribuito.

I certificati bianchi riguardano tre tipi di interventi: risparmio di energia elettrica, risparmio di gas naturale e/o risparmio di altri combustibili.

• Certificati Neri; sono attestati che certificano le riduzioni di inquinamento da ossido di carbonio effettuate dalle aziende. Sono i nuovi “certificati neri” emessi in base al protocollo di Kyoto, che si vanno ad aggiungere ai “certificati verdi” sulla produzione di energia da fonti rinnovabili, e ai “certificati bianchi” sui risparmi nei consumi di energia ottenuto dal sistema produttivo. Interessata al sistema è soprattutto l’industria dell’energia, del cemento, carta, vetro. Secondo una stima, il solo mercato dei certificati verdi potrebbe valere intorno ai 700 milioni di euro, quello dei certificati bianchi i 60 milioni, e quello dei certificati neri intorno ai 15 milioni.

 

La presenza attiva su questi mercati costituisce il mezzo
per dare affidabilità e sostenibilità economica a concreti
PROGETTI DI SALVAGUARDIA DEL PIANETA.